La nuova norma UNI EN ISO 9001:2015 prevede ancora l’obbligo della gestione documentale?

No, la nuova norma UNI EN ISO 9001:2015, in termini generali non vincola l’organizzazione all’adozione – come per la precedente norma, del manuale qualità, di alcune specifiche procedure documentate e altra documentazione inerente il sistema qualità.

Sì, la nuova norma UNI EN ISO 9001:2015, più specificamente, conferma l’obbligo di alcune in particolare ‘informazioni documentate’ cosiddette di tipo prescrittivo. Pur lasciando libera l’organizzazione dal valutare se adottare ancora in forma scritta il manuale e le procedure, vincola a mantenere alcune particolari idonee informazioni documentate (leggi avere un documento prescrittivo in forma scritta).

Ma quali sono queste informazioni documentate da dimostrare in forma scritta?

  • Lo scopo e campo di applicazione del SGQ
  • La definizione dei processi e le interazioni tra processi
  • La politica della qualità
  • Gli obiettivi della qualità

Tuttavia la nuova norma indica come l’organizzazione debba includere nel sistema di gestione le informazioni documentate che l’organizzazione determina necessarie per l’efficacia del sistema di gestione per la qualità.

Ciò significa che l’impianto del sistema documentale, quali e quante informazioni documentate non solo includere tra quelle prescrittive (es. procedure, protocolli, lo stesso manuale qualità), ma anche su quale tipo di supporto renderle disponibili (cartaceo, digitale), è rimesso alla scelta dell’organizzazione. Questo implica un lavoro necessario ed importante sul piano della progettazione del sistema.

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sui sistemi di gestione della qualità, su case history e strumenti